Prenota & Ritira in negozio

Scegli il tuo punto di ritiro

Spedizione gratuita da € 19

Come alleviare i dolori del parto

La nascita del tuo bimbo si sta avvicinando e cominci a pensare ai “famigerati” dolori del parto. Ricorda che la soglia del dolore è soggettiva…

Come alleviare i dolori del parto

La nascita del tuo bimbo si sta avvicinando e cominci a pensare ai “famigerati” dolori del parto. Ricorda che la soglia del dolore è soggettiva…

Durante il travaglio e il parto avvertire dolore è inevitabile e per alleviare i dolori delle doglie, esistono varie tecniche che possono aiutarti:

  • parto in acqua: nel nostro Paese è più comune parlare di travaglio in acqua. Immersa in una vasca di acqua calda, la donna avverte sollievo grazie all’azione rilassante e decongestionante del calore. Occorre informarsi bene presso la struttura in cui si è scelto di partorire, per sapere se questo servizio è disponibile.
  • epidurale: l’analgesia epidurale, somministrata alla donna in travaglio consente di annullare il dolore delle contrazioni, senza però perderne l’efficacia. Si tratta di una tecnica abbastanza diffusa, ma occorre chiedere in ospedale se e quando viene effettuata.
  • parto attivo: la classica posizione in cui la donna è semisdraiata sul lettino, con le gambe divaricate, non è sempre congeniale alla mamma, soprattutto durante il travaglio. Ecco perché ormai in molti ospedali si attua il parto attivo, cioè si permette alla mamma di vivere travaglio e parto assumendo le posizioni che le sembrano più comode e che possono aiutarla a gestire meglio il dolore. Per esempio, alcune donne si sentono più a loro agio stando carponi o in piedi, oppure accovacciate su palloni o su poltrone.
  • massaggi: l’ostetrica durante il travaglio propone alla mamma di effettuare dei massaggi con dell’olio caldo sulla zona della schiena e dei reni. Il calore e le “carezze” vigorose durante la contrazione possono alleviare la percezione del dolore.
  • tecniche di respirazione: una corretta respirazione durante il travaglio, favorisce il rilassamento, migliora la concentrazione sul proprio corpo e permette quindi di non pensare solo a quello che sta succedendo, diminuendo così la percezione del dolore.