GRANDE NOVITA

Da oggi puoi prenotare online i tuoi prodotti e pagarli direttamente in negozio!

Scegli il negozio più vicino
Prenota & Ritira in negozio Scegli il tuo preferito

1 Scegli e prenota i tuoi prodotti online

2 Ritirali e pagali nel negozio che preferisci!

3 Ritira nel negozio che hai scelto in 2 ore!

0
Totale (IVA incl.) 0,00 Totale VIP CLUB 0,00
Ultimi prodotti aggiunti

Nessun prodotto nel carrello.

Prenota & Ritira in negozio Scegli il tuo preferito

1 Scegli e prenota i tuoi prodotti online

2 Ritirali e pagali nel negozio che preferisci!

3 Ritira nel negozio che hai scelto in 2 ore!

Ultimi prodotti aggiunti

Nessun prodotto nel carrello.

Prenota e Raccogli
1 SCEGLI IL NEGOZIO
2 PRENOTA I PRODOTTI
3 RITIRALI IN 2 ORE

Congiuntivite e occhietti rossi: prevenirla e curarla

La congiuntivite è un’infiammazione degli occhi che può arrivare in ogni stagione perché ha molte cause diverse, si cura facilmente e si può prevenire con qualche accorgimento

Congiuntivite e occhietti rossi: prevenirla e curarla

Quando inizia la scuola il tuo bambino entra in contatto con molti bambini, tanti nuovi amici che lo accompagneranno in questi primi anni di incredibili scoperte! Iniziare la scuola, però, porta spesso anche qualche fastidio, come i raffreddori o la congiuntivite, un’infiammazione della membrana che riveste l’interno della palpebra e la parte bianca dell’occhio.

In inverno causata da microbi esterni o da virus, in primavera come conseguenza di un’allergia e in estate una reazione alla luce solare molto intensa, la congiuntivite non è nulla di grave. I sintomi sono diversi a seconda della causa: arrossamento della congiuntiva, gonfiore delle palpebre, sensazione di sabbia nell’occhio, prurito, lacrimazione intensa e intolleranza alla luce.

Se il tuo piccolo ha meno di quattro mesi, potrai accorgerti che ha la congiuntivite perché avrà gli occhietti rossi e un po’ gonfi; potrebbe averla contratta durante il parto per via vaginale e, su consiglio del tuo pediatra, potrai far passare questi sintomi con antibiotici locali in pomata o in collirio.

La congiuntivite batterica provoca una secrezione densa e giallastra più evidente al risveglio, con la sensazione di avere gli occhietti appiccicati, mentre quella virale ha sintomi diversi: rossore, sensazione di sabbia negli occhi, bruciore e iperlacrimazione.

Dai cinque anni in su il tuo piccolo potrebbe soffrire di congiuntivite allergica, comparendo ciclicamente in primavera e manifestandosi con prurito, gonfiore, lacrimazione e fotofobia. Non è nulla di grave e, se ne soffre spesso, puoi cercare di prevenirla curando i suoi occhietti vispi con garze medicate, insegnandogli a non toccarsi gli occhi con le manine sporche e cercando di non fargli usare il cuscino o l’asciugamano di altri, proteggendo i suoi occhietti con occhiali da sole.

Per aiutarlo quando ha la congiuntivite rimuovi le secrezioni degli occhi con una garza bagnata con acqua, delicatamente, soprattutto prima di applicare collirio o pomata e, per evitare che venga anche a mamma e papà la congiuntivite, usa solo fazzoletti, garze e batuffoli di cotone usa e getta. Cerca di non far entrare in contatto il contagocce o il beccuccio del tubetto con l’occhio, in modo da non contaminarli, e butta i medicinali dopo l’utilizzo perché, in caso di ricomparsa, sarà necessario utilizzarne di nuovi; infine, se gli viene in estate, evita bagni in mare o durante l’anno in piscina, fino a quando non è completamente guarito!