Ultimi prodotti aggiunti

Prenota e Raccogli
1 SCEGLI IL NEGOZIO
2 PRENOTA I PRODOTTI
3 RITIRALI IN 2 ORE

CONSEGNA IN 24/48H E RESO GRATUITI!
Per ordini sopra i 20€ e per i membri Vip Club

Cosa prova un bambino quando nasce?

Come sarà vedere il mondo con gli occhi di un neonato? Appena nato, il tuo bambino attraversa delle fasi specifiche, in cui inizia a orientarsi in un ambiente per lui tutto nuovo.

Cosa prova un bambino quando nasce?

L’emozione di diventare mamma è sempre incredibile e ti senti pervadere dalla gioia immensa di poter finalmente stringere il tuo piccolo tra le braccia! Ma ti sei mai chiesta che cosa prova invece un bambino appena nato?

Da adulti è impossibile ricordare i primi istanti della nostra vita, ma alcuni ricercatori francesi hanno cercato di ricostruire le prime sensazioni dei neonati, analizzando gesti ed espressioni dei minuti dopo la nascita che hanno caratteristiche comuni.

Quello che è sicuro è che per i bimbi il passaggio dalla pancia della mamma al mondo esterno è un vero e proprio shock: i cinque sensi che fino a quel momento si erano abituati ad una determinata realtà, ovattata e protetta, ora vengono improvvisamente super sollecitati e la sensazione non è particolarmente piacevole almeno all’inizio.

Appena viene al mondo il tuo bambino sperimenta la respirazione spontanea, una sensazione per lui molto strana e forte perché per la prima volta riempie i suoi polmoncini e… piange! Con il pianto prende aria e si stanca quasi subito, poi si calma e riprende le forze.

Tra il secondo e il quinto minuto di vita inizia ad aprire gli occhietti e a distinguere gli oggetti e le persone, fino a 25 cm di distanza, perché la sua vista non è ancora così sviluppata. L’impressione per lui è forte perché finora al tuo bimbo la luce è sempre arrivata molto attutita, passando attraverso la tua pelle e la placenta. Ma presto imparerà a godere dei colori che avrà intorno a sé e soprattutto della vista del sorriso della sua mamma.

Dopo qualche minuto ancora, sente il primo morsicino della fame, sensazione molto fastidiosa per lui che fino a poco fa ha sempre avuto lo stomaco pieno in ogni momento: ecco perché ti comunicherà tutto il suo disappunto con il pianto e cercherà istintivamente il tuo seno. Ti scapperà un sorriso nel vedere come il tuo bambino richiede subito il latte, con la precisione di un orologio!

Dopo “tutta questa attività”, arriva per lui una fase di quiete durante la quale recupera le forze consumate con il pianto, per poi ricominciare con meno foga a cercare il tuo seno. E’ importantissimo che questa “ricerca” sia assecondata perché è con la prima suzione che i tuoi ormoni vengono stimolati per la produzione del colostro, che precede la montata lattea vera e propria.

A questo punto il tuo piccolo sarà così stanco per tutte queste nuove emozioni, che si concederà il suo primo vero pisolino!

banner

Perché la pelle va trattata coi Fiocchi.