GRANDE NOVITA

Da oggi puoi prenotare online i tuoi prodotti e pagarli direttamente in negozio!

Scegli il negozio più vicino
Prenota & Ritira in negozio Scegli il tuo preferito

1 Scegli e prenota i tuoi prodotti online

2 Ritirali e pagali nel negozio che preferisci!

3 Ritira nel negozio che hai scelto in 2 ore!

0
Totale (IVA incl.) 0,00 Totale VIP CLUB 0,00
Ultimi prodotti aggiunti

Nessun prodotto nel carrello.

Prenota & Ritira in negozio Scegli il tuo preferito

1 Scegli e prenota i tuoi prodotti online

2 Ritirali e pagali nel negozio che preferisci!

3 Ritira nel negozio che hai scelto in 2 ore!

Ultimi prodotti aggiunti

Nessun prodotto nel carrello.

Neonati in piscina: piccoli Nemo alla riscossa

Swim baby, swim! Acquamotricità e dintorni.

Neonati in piscina: piccoli Nemo alla riscossa

L’acqua per 9 mesi ha rappresentato per il tuo piccolo tutto il suo mondo: ecco perché per lui è un elemento ben conosciuto! Da qui la naturalezza per il tuo bambino nell’affrontare i corsi di acquamotricità, che per lui rappresentano un divertimento e a volte una sfida dei propri piccoli limiti, per i genitori un’occasione per affrontare le piccole e grandi paure rispetto alle sue capacità di gestire situazioni nuove.

Per i neonati il contatto con l’acqua rappresenta una straordinaria esperienza di gioco e di libertà; scoprono un mondo nuovo e nel contempo hanno la possibilità di fare esperienze motorie utilissime anche nella vita di tutti i giorni. In molti corsi, per esempio, si sfruttano tappeti galleggianti di varie misure e spessori per permettere al bimbo di sperimentare e gestire l’equilibrio in condizioni di appoggio o di instabilità variabili.

I corsi di acquamotricità neonatale, però, non sono solo un’esperienza importante per il tuo bambino, ma sono anche e soprattutto un’occasione unica e speciale per te, per conoscere sempre meglio il tuo piccolo e metterti alla prova di fronte alle sue reazioni. Può succedere infatti che il tuo bimbo, alle prese con un’esperienza nuova che lo mette di fronte a situazioni non conosciute, possa piangere cercando di risolvere il nuovo “problema” nella maniera più “comoda”: chiedendo il tuo aiuto. La tua bravura sarà nel credere nelle sue enormi capacità e lasciare che trovi in autonomia il suo nuovo equilibrio.

Cosa aspettate? Chiedete consiglio al vostro pediatra, e cercate subito il corso più vicino a voi!