GRANDE NOVITA

Da oggi puoi prenotare online i tuoi prodotti e pagarli direttamente in negozio!

Scegli il negozio più vicino
Prenota & Ritira in negozio Scegli il tuo preferito

1 Scegli e prenota i tuoi prodotti online

2 Ritirali e pagali nel negozio che preferisci!

3 Ritira nel negozio che hai scelto in 2 ore!

0
Totale (IVA incl.) 0,00 Totale VIP CLUB 0,00

Ultimi prodotti aggiunti

Nessun prodotto nel carrello.

Prenota & Ritira in negozio Scegli il tuo preferito

1 Scegli e prenota i tuoi prodotti online

2 Ritirali e pagali nel negozio che preferisci!

3 Ritira nel negozio che hai scelto in 2 ore!

Ultimi prodotti aggiunti

Nessun prodotto nel carrello.

Prenota e Raccogli
1 SCEGLI IL NEGOZIO
2 PRENOTA I PRODOTTI
3 RITIRALI IN 2 ORE

    Nuovi ritmi per riposarsi!

    I primi mesi sono certamente meravigliosi ma anche un piccolo “tour de force”: ecco qualche consiglio per reggere i ritmi del tuo “piccolo-dittatore”

    Nuovi ritmi per riposarsi!

    I primi mesi dopo il parto sono, quasi per tutti, un po’ faticosi: sono tante le nuove responsabilità, ogni giorno sembra ci sia qualcosa di nuovo da imparare e in più… i neonati non tengono conto della differenza tra giorno e notte! In particolare per te mamma la fatica è maggiore perché passi tutto il giorno a nutrirlo, accudirlo, cullarlo, ricominciando ogni poche ore tutto da capo. A questo si aggiunge la mancanza delle ore di sonno consecutive a cui eri abituata prima che lui nascesse… Non spaventarti, è normale essere alle volte così stanca da mettere a dura prova la sicurezza nelle tue capacità, ma basta qualche piccolo accorgimento organizzativo per vivere questi primi mesi con serenità.

    Il tuo cucciolo, in questa fase, necessita di cure a brevi intervalli e i suoi bisogni primari si manifestano con frequenza irregolare: la fame, per esempio, si può far sentire già mezz’ora dopo il pasto, altre volte dopo due o quattro ore, oppure potrebbe dormire più di giorno che di notte. Dal momento che è il suo corpicino a comandare tu non puoi far altro che assecondarlo finché non si regolarizzerà.
    Questo, però, vale anche per gli intervalli di riposo! Ed ecco quindi la mossa vincente: quando lui dorme cerca di riposarti anche tu! Un pisolino è rigenerante, ma lo può essere anche leggere un libro e staccare per un attimo la mente dalle preoccupazioni legate al ritmo del piccolo. Insomma, fai qualunque cosa ti faccia star bene. Ogni tanto, se riesci, cerca di ricorrere all’aiuto di un’amica o di una persona di famiglia: sentirti supportata, anche nelle banali faccende domestiche o nel cucinare i pasti per te e per il papà, ti aiuta a superare gli eventuali momenti di sconforto e ad arrivare alla sera più riposata.

    Anche Il papà può fare la sua parte nel cambiarlo e aiutarlo a fare il “ruttino” e, se non allatti al seno, potrebbe occuparsi lui del “biberon notturno”.

    Dopo i primi mesi, però, il tuo piccolo comincerà ad apprezzare di più la routine e le sue esigenze saranno meno ravvicinate: porta solo un po’ di pazienza all’inizio, poi tutto sarà in discesa!