GRANDE NOVITA

Da oggi puoi prenotare online i tuoi prodotti e pagarli direttamente in negozio!

Scegli il negozio più vicino
Prenota & Ritira in negozio Scegli il tuo preferito

1 Scegli e prenota i tuoi prodotti online

2 Ritirali e pagali nel negozio che preferisci!

3 Ritira nel negozio che hai scelto in 2 ore!

0
Totale (IVA incl.) 0,00 Totale VIP CLUB 0,00

Ultimi prodotti aggiunti

Nessun prodotto nel carrello.

Prenota & Ritira in negozio Scegli il tuo preferito

1 Scegli e prenota i tuoi prodotti online

2 Ritirali e pagali nel negozio che preferisci!

3 Ritira nel negozio che hai scelto in 2 ore!

Ultimi prodotti aggiunti

Nessun prodotto nel carrello.

Prenota e Raccogli
1 SCEGLI IL NEGOZIO
2 PRENOTA I PRODOTTI
3 RITIRALI IN 2 ORE

    In vacanza con il pancione

    Sei incinta ma non vorresti rinunciare alla vacanza? Niente panico, basta organizzarsi e le tue ferie saranno rilassanti e confortevoli come al solito.

    In vacanza con il pancione

    Il periodo migliore per viaggiare è quello tra il quarto e il sesto mese, quando sono terminate le nausee iniziali e la pancia è ancora di dimensioni gestibili. Per una vacanza di vero relax, l’ideale è scegliere una destinazione comoda da raggiungere, ben servita ed attrezzata da un punto di vista ospedaliero (consulta in proposito il nostro InfoMamma disponibile in tutti i negozi!), dove sia possibile seguire un’alimentazione sicura e variata, possibilmente con una sistemazione che garantisca tutti i comfort.

    Qualunque destinazione tu scelga, soprattutto d’estate, evita di esporti nelle ore più calde della giornata e utilizza sempre creme solari ad alta protezione, dato che durante la gravidanza la pelle è più sensibile.
    Se hai scelto il mare, puoi tranquillamente fare il bagno e nuotare senza affaticarti troppo, il nuoto è un vero toccasana per la tua schiena! Oppure puoi fare lunghe passeggiate sul bagnasciuga, facendoti massaggiare caviglie e gambe dalle onde. Sono invece controindicate le immersioni: a profondità superiori ai 18 metri potrebbero recare danni al feto. Cerca comunque di bere molto, preferibilmente bevande non gassate.
    Se preferisci la montagna, scegli una località al di sotto dei 2.500 metri d’altitudine perché sopra questa quota potrebbe mancare ossigeno al feto, soprattutto nel primo trimestre.
    Le escursioni e le camminate non hanno controindicazioni, a parte naturalmente valutare che non ci siano rischi e passaggi troppo difficili lungo il percorso.

    Sia che tu abbia scelto il mare o la montagna, o che tu abbia optato per una città d’arte, in Italia o all’estero, ricorda sempre di alternare le visite ai musei e le escursioni con giornate di totale relax.

    Se si è scelto un soggiorno in una località termale meglio sentire prima il proprio medico e optare per trattamenti e “percorsi” pensati appositamente per le gestanti.