GRANDE NOVITA

Da oggi puoi prenotare online i tuoi prodotti e pagarli direttamente in negozio!

Scegli il negozio più vicino
Prenota & Ritira in negozio Scegli il tuo preferito

1 Scegli e prenota i tuoi prodotti online

2 Ritirali e pagali nel negozio che preferisci!

3 Ritira nel negozio che hai scelto in 2 ore!

0
Totale (IVA incl.) 0,00 Totale VIP CLUB 0,00
Ultimi prodotti aggiunti

Nessun prodotto nel carrello.

Prenota & Ritira in negozio Scegli il tuo preferito

1 Scegli e prenota i tuoi prodotti online

2 Ritirali e pagali nel negozio che preferisci!

3 Ritira nel negozio che hai scelto in 2 ore!

Ultimi prodotti aggiunti

Nessun prodotto nel carrello.

Prenota e Raccogli
1 SCEGLI IL NEGOZIO
2 PRENOTA I PRODOTTI
3 RITIRALI IN 2 ORE

Sono due gemelli! Tutto sul parto gemellare

Il parto gemellare è molto delicato e richiede particolare attenzione: non sempre si può procedere con il parto naturale ed è quindi meglio ricorrere al cesareo.

Sono due gemelli! Tutto sul parto gemellare

Ormai sei arrivata alla fine e a breve stringerai tra le braccia i tuoi gemellini. Il momento del parto si avvicina e spetta al ginecologo stabilire il tipo di parto che è meglio predisporre.

In alcuni casi la scelta del medico è quella del cesareo, preferibile soprattutto in caso di nascite premature o nel caso in cui uno dei due bambino manifesti sofferenza.

Se si opta invece per il parto naturale, nella sala deve essere presente l’apparecchiatura per le ecografie. È fondamentale che l’ecografo veda chiaramente se il secondo bambino, in attesa di uscire, si sia messo di traverso e non si trovi quindi più in una posizione adatta al passaggio nel canale del parto. In un caso del genere, l’ostetrica deve provvedere a posizionare manualmente il bambino in posizione idonea all’uscita: con la testa o il sedere verso il basso. L’utilizzo dell’ecografia permette anche di stabilire se è il caso di procedere con un cesareo se il secondo nascituro non è in grado di venire alla luce in modo naturale.

Se nel parto gemellare il travaglio dura più o meno come quello di un parto singolo, il tempo di espulsione è circa il doppio, anche se il secondo gemello è più rapido a venir fuori dal canale del parto perché esso è già stato dilatato dal primo.

A parto concluso, bisogna mostrare molta attenzione nei confronti dell’utero, che potrebbe andare incontro a un rilassamento eccessivo e non chiudere i vasi sanguigni aperti dopo il distacco della placenta. La conseguenza è una perdita maggiore di sangue, che deve essere subito arrestata dall’intervento dell’ostetrica con applicazioni di ossitocina, che stimolano la ripresa delle contrazioni dei tessuti dell’utero.