GRANDE NOVITA

Da oggi puoi prenotare online i tuoi prodotti e pagarli direttamente in negozio!

Scegli il negozio più vicino
Prenota & Ritira in negozio Scegli il tuo preferito

1 Scegli e prenota i tuoi prodotti online

2 Ritirali e pagali nel negozio che preferisci!

3 Ritira nel negozio che hai scelto in 2 ore!

0
Totale (IVA incl.) 0,00 Totale VIP CLUB 0,00
Ultimi prodotti aggiunti

Nessun prodotto nel carrello.

Prenota & Ritira in negozio Scegli il tuo preferito

1 Scegli e prenota i tuoi prodotti online

2 Ritirali e pagali nel negozio che preferisci!

3 Ritira nel negozio che hai scelto in 2 ore!

Ultimi prodotti aggiunti

Nessun prodotto nel carrello.

Prenota e Raccogli
1 SCEGLI IL NEGOZIO
2 PRENOTA I PRODOTTI
3 RITIRALI IN 2 ORE

Tutto in bocca? Normale fin dalla pancia

“Assaggiare” il mondo con la bocca è il primo modo che il tuo bambino ha per scoprire cosa lo circonda ed è un istinto naturale, che dipende da una parte del suo cervello.

Tutto in bocca? Normale fin dalla pancia

Dalla collana al piatto, passando per i tuoi capelli e il collo della camicia del papà: il tuo piccolo si mette tutto in bocca? E’ un’abitudine che ha da molto tempo, fin dal primo trimestre di gravidanza, quando nella pancia ha iniziato a mettersi il dito in bocca!

Il tuo bambino appena nato affida alla bocca la scoperta del mondo che lo circonda: il latte, la mamma e il papà sono le prime cose che riconosce e gli stimoli partiti dal cavo orale arrivano direttamente al suo cervello, associando esperienze piacevoli o meno divertenti!

Questo istinto è innato e, recentemente, lo ha dimostrato uno studio condotto da un gruppo di ricercatori italiani e francesi presso l’istituto di Scienze Cognitive di Bron. Una precedente ricerca sulle scimmie aveva dimostrato come nel loro cervello fosse presente un circuito nervoso, chiamato giro precentrale sensormotorio, che controlla il gesto, automatico, di portare la zampa alla bocca. Gli studiosi hanno quindi supposto che questo circuito fosse presente anche negli umani e, soprattutto, nei bambini… Ventisei persone che dovevano essere sottoposte a un intervento chirurgico, sono anche state stimolate direttamente sul giro precentrale sensormotorio e i pazienti hanno involontariamente alzato il braccio e aperto la bocca.

La conclusione della ricerca è che quest’area cerebrale, quindi, si sviluppa già da quando il tuo cucciolo è nella pancia e gli serve proprio per scoprire la realtà che lo circonda! Non preoccuparti se assaggia tutto, ma prova ad insegnargli cosa può e non può assaggiare, lasciando che pian piano questa abitudine scompaia da sola… Con il passare dei mesi inizierà ad usare anche gli altri sensi per scoprire il mondo!